Chi sono i millenials e perchè sono importanti per l’industria del turismo

Chi sono i millenials e perchè sono importanti per l’industria del turismo

6 Febbraio 2019 Off Di Shop Hotel Service

10 trend da non perdere per chi si occupa di hotel.

1. I millenials viaggiano!

I millenials sono il gruppo di giovani nati tra il 1980 e il 2000 e secondo uno studio questo gruppo spende 200 miliardi di dollari in viaggi ogni anno.

I millenials viaggiano più delle generazione precedenti. Spesso il viaggio e le esperienze sono più importanti di altri acquisti. La media è di 2.6 viaggi all’anno per persona e il numero aumenta per i millenials con figli (visite in altre città, weekend lunghi, ecc…).

La media è di 2.6 viaggi all'anno

2. Viaggiare è una necessità

Per i millenials viaggiare è considerata una necessità e non un lusso come le generazioni precedenti. Viaggiare arricchisce la mente e il corpo. Per i millenials viaggiare è una opportunità di crescita.
Quindi il trend è aumentare il numero di volte che si viaggia per periodi più corti.
Difficilmente un millenials passerà 2 settimane al mare, ma preferirà soluzioni più corte o weekend.

3. Nuove destinazioni

I millenials a volte preferiscono destinazioni diverse e “più esotiche” a quelle più famose. L’importante è l’esperienza. Ed è grazie a questo nuovo modo di viaggiare che si sono allargate le possibilità anche per zone meno famose.

4. OTR...

Cosa vuol dire OTR? On the road!
Ai millenials piacciono i cosidetti road-trip. Che sia nel proprio paese o all’estero, ai millenials piace spostarsi in più posti durante lo stesso viaggio pernottando a volte solo una notte in un posto.

5. Più viaggi, ma minore spesa per viaggio rispetto alle generazioni precedenti

I millenials spendono in generale di più in viaggi, ma la spesa per singolo viaggio è minore.

6. L’ispirazione viene dai social

I millenials vivono di socials e questo trend non dovrebbe sorprendere. #social
Ovviamente i millenials condividono le loro esperienze sui social media e usano questi strumenti anche nella scelta della destinazione. I social creano molto più valore del marketing tradizionale.
Dove?
Principalmente: FACEBOOK, INSTAGRAM, PINTEREST e BLOGGER di viaggi.
I siti di turismo vengono spesso visti meno “autentici” di un blog di viaggi o un gruppo su facebook.

7. La experience

Più esperienze e meno beni materiali. Negli ultimi anni hanno preso sempre più piede: gite in barca, festival di musica, tour enogastronomici, escursioni.

8. I millenials con figli

Ai millenials piace viaggiare e vogliono trasmettere questa passione ai figli. Questo ha creato un boom nelle destinazioni più family-friendly.

9. Spazi condivisi e gadgets

Hotel ed ostelli si concentrano sempre più sugli spazi condivisi, connessioni internet ad alta velocità, gadget high-tech.
Per esempio il self check-in con delle APP, video games nelle lavanderie, servizio in camera basato sugli emoji, ecc…
Le possibilità sono infinite.

Quello che piace ai millenials è il Luogo: secondo uno studio per esempio 85% dei millenials di origine asiatica quando viaggiano vogliono “vivere come i locali” e soprattutto mangiare “come i locali”.

L’Autenticità è più importante dei brand. La fidelizzazione in genere è più bassa della generazione precedente. Quello che conta è essere onesti ed autentici. Con tutti gli strumenti a disposizione è facile venire smascherati.

10. Il trend più importante: autenticità

#likealocal

#autenticità

Se ti interessano altri articoli come questo ricordati di iscriverti alla nostra newsletter.

Ricordati anche di visitare il nostro SHOP